Musei di Torino: la Guida Completa

 437 Visualizzazioni Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

Se siete appassionati di reperti archeologici, testimonianze del Mondo Antico, dipinti, ritratti, pitture, allora non potete farvi mancare una visita ai più rinomati Musei di Torino.

Nella città piemontese infatti, troverete alcuni dei più importanti Musei Nazionali, dal grandissimo interesse storico-culturale.

Al loro interno potrete ammirare reperti unici al mondo, spesso conservati in condizioni ottimali. Insomma un’occasione unica per fare un salto nel passato, ma non solo.

Per gli appassionati di arte segnaleremo invece le più interessanti gallerie della città, tra collezioni risalenti al Rinascimento Italiano e opere fiamminghe dall’inestimabile valore artistico.

Non è un caso se Torino è stata la prima capitale d’Italia (1861-1864), da sempre infatti è ritenuta uno dei centri socio-culturali più importanti e attivi di tutta Europa.

Siamo sicuri che le opere, le collezioni artistiche, i monumenti e i luoghi storici di aggregazione che troverete in città vi lasceranno senza fiato.

Soprattutto se siete “patriottici”, infatti non troverete da nessun’altra parte i reperti, le opere e le testimonianze storiche che offre la città di Torino riguardo il periodo del Risorgimento e dell’Unità d’Italia.

Di seguito vi indicheremo i più importanti musei di Torino, e le opere dal più alto valore storico, culturale, sociale ed economico d’Italia .

Musei Reali di Torino

Iniziamo subito con uno dei più famosi poli museali presenti in Italia, ovvero i Musei Reali di Torino (ex-Polo Reale).

I Musei presenti al suo interno sono senza dubbio tra i più interessanti e visitati di Torino, alcuni di essi riconosciuti come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO (es. Armeria Reale).

All’interno del polo troverete:

  • Palazzo Reale (Bene protetto dall’ UNESCO dal 1997);
  • Giardini Reali;
  • Biblioteca Reale (Bene protetto dall’ UNESCO dal 1997);
  • Armeria Reale (Bene protetto dall’ UNESCO dal 1997);
  • Galleria Sabauda;
  • Museo Archeologico (noto anche come Museo delle Antichità di Torino);
  • Palazzo Chiablese (Bene protetto dall’ UNESCO dal 1997);
  • Cappella della Sacra Sindone.

Di seguito vi forniremo info e dettagli sui Musei Reali di Torino.

Museo Archeologico di Torino

Il Museo Archeologico di Torino nato nel 1940 dalla separazione delle collezioni egizie (confluite poi nel Museo Egizio) e dalle collezioni greco-romane.

Al suo interno sarà possibile trovare numerosi resti e testimonianze del Piemonte Antico, nonché collezioni di antichità cipriote, preistoriche e protostoriche. Non mancano resti provenienti dalle civiltà etrusche e le pregiate ceramiche antiche della Magna Grecia.

museo archeologico dei musei reali di torino

In origine, i primi resti, oggetti e reperti archeologici provennero dalla collezione privata del duca Emanuele Filiberto di Savoia. Fu lui nel 1572 a concentrare le collezioni di antichità provenienti dal Piemonte e dagli Stati Sabaudi in un unico posto. In seguito vennero poi aggiunte una Biblioteca ed altri Musei.

 

Distanza dalla CitHouse: 4,5 km (Metro M1 + Autobus 56).

Orari: Mar-Dom 09:00 / 19:00.

Prezzo: Intero 15 €, Ridotto 2€ (ticket unico per tutti i Musei del polo).

Sito ufficiale: museireali.beniculturali.it

Galleria Sabauda

Una volta entrati nei Musei Reali di Torino, una visita alla Galleria Sabauda è d’obbligo. Si tratta di una delle pinacoteche più conosciute della Penisola, grazie alla presenza di alcune delle più importanti collezioni pittoriche attualmente presenti in Italia.

Troverete oltre 700 opere, divise tra dipinti, quadri e statue realizzati dai più rinomati artisti italiani ed europei attivi tra il XIII ed il XIX secolo.

La Galleria Sabauda ha origini antiche, la sua fondazione risale al 1832 per volere del Re Carlo Alberto di Savoia. Inizialmente le opere erano circa 365, poi con il passare degli anni sono state aggiunte collezioni provenienti da tutta Europa.

Nel 1860, un anno prima dell’Unità d’Italia, l’allora Re Vittorio Emanuele II lo donò alla Nazione (Regno di Sardegna che poi divenne Regno d’Italia).

galleria sabauda dei musei reali di torino

Un patrimonio artistico dal valore inestimabile che comprende opere di grandi maestri italiani come Beato Angelico, Paolo Veronese, Piero del Pollaiolo, Tintoretto, Filippino Lippi e molti altri ancora.

Presenti anche collezioni dei più importanti esponenti della pittura fiamminga come Antoon Van Dyck, Jan Van Eyck, Pieter Paul Rubens, e Hans Memling.

 

Distanza dalla CitHouse: 4,5 km (Metro M1 + Autobus 56).

Orari: Mar-Dom 09:00 / 19:00.

Prezzo: Intero 15 €, Ridotto 2€ (ticket unico per tutti i Musei del polo).

Sito ufficiale: museireali.beniculturali.it

Cappella della Sacra Sindone

Dal grandissimo valore storico-religioso, per secoli nella Cappella della Sacra Sindone è stato custodito il telo della Sindone.

Si tratta del prezioso lenzuolo di lino adornato con segni ed elementi che per molti simboleggiano le torture, la sofferenza e l’agonia vissute da Gesù durante la nota “Passione di Cristo”.

L’uomo raffigurato sul telo viene identificato proprio in Gesù. Si ipotizza che la Sindone sia stata usata ai tempi per avvolgere il corpo di Cristo nel sepolcro.

Oggi la Sacra Sindone è stata spostata nel Duomo di Torino, luogo ritenuto molto più sicuro. Ricordiamo infatti che in ben due occasioni c’è stato il rischio di distruggere il telo della Sindone.

Nel 1990 crollò infatti sul pavimento della Cappella un frammento di marmo a pochissimi centimetri dal luogo in cui la Sindone era conservata.

Poi, nel 1997 un vasto incendio danneggiò gravemente l’jntera Cappella (poi ristrutturata), furono i Vigili del Fuoco a salvare la Sindone sfondando la teca di vetro e argento che la conteneva portandola così in salvo.

cappella della sacra sindone musei reali di torino

Nonostante la Sacra Sindone non sia più all’interno della Cappella, vale comunque la pena visitarla. E’ infatti un’opera architettonica di inestimabile valore, vero e proprio capolavoro dell’arte barocca italiana.

A realizzarla fu Guarino Guarini, massimo esponente dello stile barocco piemontese, verso la fine del XVII secolo.

All’interno della Cappella potrete ammirare tutto il genio del Guarini tra portali in marmo nero, cupe scalinate con gradini semicircolari, e vestiboli paralleli (circolari) delimitati da tre colonne realizzate interamente in marmo nero.

Dopo aver visitato l’ingresso della Cappella, avrete modo di ammirare la cupola dall’interno composta da sei gruppi di archi da cui entrano dei lievi e piacevoli raggi di sole.

 

Distanza dalla CitHouse: 4,5 km (Metro M1 + Autobus 56).

Orari: Mar-Dom 09:00 / 19:00.

Prezzo: Intero 15 €, Ridotto 2€ (ticket unico per tutti i Musei del polo).

Sito ufficiale: museireali.beniculturali.it

Armeria Reale

Lo spettacolo che i Musei Reali di Torino riserva ai propri visitatori non è di certo finito. Dopo il Museo Archeologico e la Galleria Sabauda, il nostro consiglio è di proseguire verso l’Armeria Reale.

Vi ritroverete davanti a voi la più grande collezione di armi e armature antiche di tutto il mondo!

La maggior parte di esse proviene dalle collezioni private del Re Carlo Alberto di Savoia e dalle raccolte personali di vari Re d’Italia che tramite donazioni o attività diplomatiche hanno ricevuto in cambio queste armi dal grandissimo valore storico.

Presenti anche armature orientali e africane, numerose armi medievali e persino armi appartenenti ad epoche preistoriche come ad esempio al Neolitico.

armeria reale dei musei reali di torino

Ecco i pezzi più importanti della collezione presente nell’Armeria Reale di Torino:

  • Spada di San Maurizio (preziosa reliquia dei Savoia);
  • Spada di Napoleone Bonaparte (utilizzata nella campagna d’Egitto e nella battaglia di Marengo);
  • Terzetta lanciadardi a ruota a tre canne (appartenuta a Carlo V d’Asburgo);
  • Armatura Giapponese (offerta in dono a Vittorio Emanuele II);
  • Rivoltella Smith & Wesson modello Russian (offerta in dono a Vittorio Emanuele II);
  • Targa da parata di Enrico II
  • Armi appartenute a vari Re Sabaudi e del Regno d’Italia.

 

Distanza dalla CitHouse: 4,5 km (Metro M1 + Autobus 56).

Orari: Mar-Dom 09:00 / 19:00.

Prezzo: Intero 15 €, Ridotto 2€ (ticket unico per tutti i Musei del polo).

Sito ufficiale: museireali.beniculturali.it

Museo Egizio

Degnissimo di nota anche il Museo Egizio, altra tappa immancabile per chi vuole visitare Torino e ammirare tutte le sue bellezze.

Tenetevi forte perché il Museo Egizio di Torino è il più antico museo… del mondo! Nonché il più importante per valore e numero di reperti presenti, secondo solo al Museo Egizio del Cairo.

Possibile ammirare al suo interno reperti archeologici e testimonianze di una delle più grandi (e misteriose) civiltà del passato.

Troverete la tomba intatta di Kha e Merit (la tipica tomba egizia dei nobili), la Mensa Isiaca (elaborata tavoletta di bronzo con geroglifici dell’Antico Egitto), il Canone Reale o Papiro di Torino (scritto), la mummia di uomo adulto risalente al 35.000 a.C. e molti altri reperti.

guida al museo egizio di torino

Non mancheranno pitture su lino, statue ed anche reperti che potremmo definire “sarcastici”.

Vi segnaliamo di dare un’occhiata al Papiro Erotico di Torino, senza dubbio un reperto unico nel suo genere.

Si tratta di un papiro che raffigura animali dalle sembianze umane inseriti in scene pornografiche. Con quest’ultime che si presentano sotto forma di caricature! Ci sarà da ridere.

 

Distanza dalla CitHouse: 4,3 km (Metro M1).

Orari: Lun 9.00 / 14:00, Mar-Ven 9:00 / 18:30.

Prezzo: Intero 15 €, Ridotto 12 €, Ridotto Studenti 3 €, Ridotto Junior 1 €, Family Ticket 30 €.

Sito ufficiale: museoegizio.it

Museo Nazionale del Risorgimento Italiano

Tra i Musei più intriganti di Torino c’è sicuramente il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, uno spazio espositivo unico e di grande valore storico per l’intera Nazione.

E’ senza dubbio il più grande, antico e importante Museo dedicato alla storia patriottica italiana, insomma se amate l’Italia non potete farvi mancare una visita a questo Museo.

Al suo interno troverete numerosi reperti risalenti all’epoca risorgimentale, più precisamente relativi al periodo compreso tra l’Assedio di Torino (1706) e la nascita della Repubblica Italiana (1946).

Possibile visitare alcune aule del Museo che un tempo venivano utilizzate dai politici italiani più importanti.

Stiamo parlando della Camera dei Deputati del Parlamento subalpino, in uso dal 1848 al 1860, che potrete ammirare in tutto il suo splendore. Presenti gli arredamenti originali (non sono mai stati sostituiti) e tutti i complementi d’arredo dell’epoca.

museo del risorgimento nazionale di torino

Sono tantissime le personalità di spicco che hanno “vissuto” la Camera dei Deputati, luogo in cui sono state prese determinanti decisioni storiche che hanno poi influenzato il futuro della neo-nata Nazione Italiana.

Tra questi segnaliamo:

  • Camillo Benso Conte di Cavour;
  • Massimo D’Azeglio;
  • Cesare Balbo;
  • Vincenzo Gioberti;
  • Giuseppe Garibaldi.

Per quanto riguarda invece la tipologia di reperti presenti nel Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, segnaliamo la presenza di armi, documenti, manoscritti, vessilli e molto altro ancora.

L’allestimento del Museo si divide in aree, sono presenti ben 30 sale su circa 3500 metri quadrati di allestimento.

Le più importanti sale del Museo sono dedicate a:

  • Rivoluzione Francese (1789);
  • Età Napoleonica (1796-1825);
  • Restaurazione (1814);
  • Moti del 1820-21;
  • Rivolte del 1830-31;
  • Guerre d’Indipendenza Italiane (1848, 1859, 1866);
  • Spedizione dei Mille (1860);
  • Proclamazione del Regno d’Italia (1861);
  • Presa di Roma (1870);
  • Studio Ministeriale Originale di Cavour.

 

Distanza dalla CitHouse: 4,5 km (Autobus 68).

Orari: Mar-Dom 10:00 / 18:00.

Prezzo: Intero 10 €, Ridotto 8 €, Gruppo Famiglia 15 €, Studenti Universitari 5 €.

Sito ufficiale: museorisorgimentotorino.it

Museo Nazionale del Cinema

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino è uno dei più importanti a livello sia nazionale che internazionale.

Al suo interno troverete reperti e oggetti perfettamente conservati in grado di farvi ripercorrere tutta la storia del cinema e capirne quindi l’evoluzione.

Ma non solo, al Museo Nazionale del Cinema si tengono anche interessanti iniziative editoriali, mostre a tema, rassegne cinematografiche, e incontri con autori, attori e personalità di spicco del mondo del Cinema italiano e non.

Inoltre da diversi anni il Museo è impegnato nella restaurazione di pellicole contenenti opere che si pensava fossero andate perdute per sempre. Un’iniziativa lodevole, che ha ottenuto ampi consensi dal pubblico, dalla critica e dalle istituzioni del Cinema di tutto il mondo.

La sede del Museo è stata inaugurata nel 1958, inizialmente era stata ubicata all’interno di Palazzo Chiablese. Poi, in occasione del centenario della nascita del cinema, la sede del Museo venne spostata nel luogo in cui ancora oggi è possibile visitarlo.

Stiamo parlando niente poco di meno che… della Mole Antonelliana!

Museo nazionale del Cinema mole antonelliana Turin

Ebbene si, il Museo Nazionale del Cinema si trova proprio all’interno della Mole Antonelliana, il più importante edificio monumentale di Torino nonché da sempre vero e proprio simbolo della città.

Le esposizioni presenti all’interno del Museo seguono tre filoni tematici principali:

  • Archeologia del Cinema;
  • Fotografia;
  • Storia del Cinema.

Tutti i reperti sono stati sottoposti a censimento e catalogazione. Tra questi segnaliamo la presenza di:

  • Film su pellicola;
  • film su altri supporti;
  • apparecchi per il cinema;
  • dischi;
  • libri e riviste;
  • manifesti e materiali pubblicitari;
  • documenti e fascicoli.

 

Distanza dalla CitHouse: 5 km (Autobus 68).

Orari: Lun 10:00 / 18:00, Mer-Gio 10:00 / 18:00, Ven-Sab 10:00 / 20:00, Dom 10:00 / 18:00.

Prezzo: Intero 11 €, Ridotto 9 €.

Sito ufficiale: museocinema.it

Museo dell’Automobile

Torino è conosciuta anche per la sua fiorente industria automobilistica, ricordiamo infatti che la città ha ospitato il primo stabilimento italiano aperto nel lontano 1900, la FIAT (Fabbrica Italiana di Automobili a Torino).

All’epoca c’erano solo 35 dipendenti e 24 auto in produzione, con il passare del tempo la FIAT si è evoluta e si è affermata nel settore automotive come una delle migliori case automobilistiche al mondo (oggi diventata Stellantis dopo la fusione FCA-PSA).

Non poteva quindi mancare un Museo dedicato alla storia delle automobili e dei veicoli Made in Italy, intitolato fra l’altro a Giovanni Agnelli (storico patron di Fiat e della Juventus, conosciuto da tutti come “L’Avvocato”).

Tra i pezzi della collezione più interessanti e dal più grande valore storico segnaliamo la Carrozza di Bordino del 1854.

In pratica si tratta di una vera e propria carrozza, ma con le ruote al posto dei cavalli (che erano soliti trainare le carrozze). Probabilmente è il primo veicolo a quattro ruote italiano mai realizzato, in grado di muoversi grazie ad un motore a vapore installato sotto la scocca!

Museo Nazionale Automobile di Torino

Degna di nota anche l’automobile Italia Modello 35/45 HP con cui il principe Scipione Borghese vinse la Pechino-Parigi, rinomata gara di inizio 900’.

Sicuramente da vedere un ulteriore modello simile a quello guidato da Scipione Borghese, ma costruito appositamente per la Regina Margherita di Savoia, la famosissima “Palombella”.

Infine, segnaliamo anche la presenza della Lancia Flaminia, un modello uscito nel 1957 che potremmo definire la prima vera “auto di lusso” italiana.

Tanto che furono realizzati 4 modelli simili da Pininfarina, leggenda italiana delle progettazioni ingegneristiche avanzate, che vennero usate come auto ufficiali dell’allora Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi e dai suoi successori.

 

Distanza dalla CitHouse: 6 km (Metro M1).

Orari: Lun 10:00 / 14:00, Mar-Dom 10:00 / 19:00.

Prezzo: Intero 12 €, Ridotto 10 €.

Sito ufficiale: museocinema.it

GAM – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea

Infine l’ultimo tra i più interessanti Musei di Torino che vi segnaliamo, è il GAM.

La Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea è situata nel quartiere Crocetta ed al suo interno potrete ammirare delle collezioni di arte moderna principalmente risalenti all’800’ ed al 900’.

Il patrimonio del GAM di Torino è composto da oltre 47.000 opere divise tra dipinti e sculture.

galleria arte moderna gam di torino

Presente anche un’ala dedicata a Videoteca e Rassegna Stampa (nei sotterranei) in cui sarà possibile prendere parte alla visione di interessanti video riguardanti la storia delle opere presenti in Galleria.

Tra tutte spiccano i lavori dei più noti artisti italiani del Neoclassicismo (da metà del 700’ a fine 800’) e del 900’ tra cui:

  • Antonio Canova;
  • Giuseppe Pellizza;
  • Filippo De Pisis;
  • Amedeo Modigliani;
  • Dadamaino;
  • Giorgio De Chirico;
  • Pinot Gallizio;
  • e molti altri.

Presenti anche opere dei più influenti artisti moderni e contemporanei stranieri (dal Cubismo alla New Dada e Pop Art) come:

  • Paul Klee;
  • Andy Warhol (Opera presente: “Orange Car Crash”);
  • Pablo Picasso (Opera presente: “L’ hétaire e homme accoudé sur une table”).

 

Distanza dalla CitHouse: 3 km (Autobus 68).

Orari: Mar-Mer 10:00 / 18:00, Gio 13:00 / 21:00, Ven-Dom 10:00 / 18:00.

Prezzo: Intero 10 €, Ridotto 8 €, Ridotto Under 25 6 €.

Sito ufficiale: museoauto.com

 

Se state cercando un hotel, bed and breakfast o una casa vacanza a Torino ( soprattutto per famiglie ) per visitare i musei reali di Torino vi suggeriame la CITHOUSE TORINO – la tua casa vacanza di Torino che dista pochi km da tutte le principali attrazioni di Torino ( musei, parchi, monumenti, fiere, palazzi storici, centro città, università di torino, i famosi mercati a Torino ).

La CITHOUSE TORINO – la tua casa vacanza di Torino può ospitare fino a 5 adulti, infatti dispone di un letto matrimoniale + letto singolo e un comodissimo divano letto matrimoniale nella zona giorno.

Pulitissima, ristrutturata da poco, con arredi nuovi e con tutto l’occorrente per sentirti come a casa tua… e ad un prezzo economico!

PRENOTA ORA LA CITHOUSE TORINO…

 

Verifica la disponibilità della CitHouse – Casa Vacanze Torino e non lasciarti sfuggire le nostre fantastiche offerte !!!

I campi obbligatori sono seguiti da *



Prenota di 1 alloggi disponibili.

CITHOUSE – la tua casa vacanza a Torino è disponibile per le date selezionate.

Tagged: Tags

One thought on “Musei di Torino: la Guida Completa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *